#107 il verdetto di Flami

         Centosette_Cover_01 E da Goodreads il verdetto di Flami

Flami’s review

Nov 19, 13
Read in November, 2013
Centosette é un libro divertente e fantasioso, in cui traspare la scioltezza dell’autore nel lasciare la narrazione a srotolarsi in maniera apparentemente spontanea. Questa natura dona al lettore una rilassatezza paragonabile a quella data dall’ascolto di musica classica contemporanea, un trasporto che non fa stare del tutto tranquilli.
L’assenza di tensione narrativa, in cui gli ostacoli vengono tutti aggirati nel corso di poche righe, fa pensare a una favola per l’adulto che non vuole rinnegare il fanciullo interiore e non vede perché mai dovrebbe, visto che “l’orrore ha un volto, e bisogna essere amici dell’orrore,” a ogni modo.É un libro in sé piacevole, ma che rimane un po’ troppo esoterico per essere seguito con attenzione. É interessante la narrazione ancorata sul centosette, la sfera nera, Andromeda e Cassiopea, come a rassicurare il lettore che le cose stanno solo mutando in terra mentre in cielo tutto resta fermo per fornirci un appiglio.Un eccesso di autoritá di testa, di personaggi e attrezzeria, di metafore fuori tema e descrizioni non sviluppate toglie coesione al testo e lo rende effimero. Ma forse é questa la sua bellezza, mentre personalmente avrei fatto a meno della terminologia a tratti affettata che, accoppiata ad alcuni riferimenti colti, tradiscono una sospetta intenzione dell’autore a fare sfoggio della propria cultura rendendo il testo troppo ‘scritto’.Le promesse ci sono, e penso che Centosette si rivelerá per Stefano Cafaggi come il libro da cui per primo la sua voce unica avrá liberato i fraseggi piú autentici.Le mie parti preferite sono state il capitolo del processo, con l’atmosfera ben resa dalle descrizioni tetre dei giudici, e poi il respiro alla Darth Vader del padre.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

%d bloggers like this:
Disclaimer