#107 La strada per le stelle, forse era una scala.

Capitolo 1: La strada per le stelle, forse era una scala.

Esiste una strada tra le stelle, nascosta nel buio della notte. Le pupille di Annibale oscillavano tra la Stella Polare e la coda di Cassiopea, alla ricerca del sentiero stellare, soffermandosi sulle Pleiadi. Forse la strada era nascosta proprio da quella nube nera: la palla nera. Ritornò a contemplare le Pleiadi. In quella spruzzata di stelle ravvisò il profilo di casa: sdraiato sulla panchina del parco non riusciva ad addormentarsi. Il legno era troppo duro e la panca troppo stretta per i suoi centosette chili.
Tutto era cominciato quella mattina stessa.
Seduto al tavolo della cucina, sfogliava il mio sistema di Aaron Nimzowitsch, ripassava i concetti di Iperprotezione e Altre Forme di Profilassi: ”Svolgano dunque gli Ufficiali tale compito, e ne ricaveranno beneficio, in quanto coloro che contribuiranno a proteggere i punti strategicamente importanti si troveranno in buona posizione sotto ogni punto di vista; accade così che il valore dei punti strategici importanti irradia su di essi il proprio splendore, per usare un’espressione non priva di pathos… 1. e4 c6 2 d4 d5 3. e5 …”
Mamma gli aveva messo davanti la tazza di latte e biscotti. Seduta davanti a lui, i gomiti sul tavolo, la testa tra le mani. Guardava il figlio sfogliare e contemplare il manuale di scacchi, pescare con un cucchiaio poltiglie marroni di biscotti intrisi di latte. Lattebiscotti deglutiti con lentezza: una pagina del libro, altra immersione del cucchiaio nella tazza. 10 luglio e la mamma parlò:
- Figlio mio.
Il cucchiaio grondante lattebiscotti sospeso a metà del percorso tra la tazza e le bocca, la pagina del libro incerta. La mamma aveva parlato sigillando il tempo.
- Mamma?
- Annibale… sei un ometto ormai.
- Devo mettermi la cravatta?
- Bimbo mio… devi trovare un lavoro… una moglie… una station wagon.
- Adesso?
- Figliolo: hai quarantatré anni.
- Già… il mio compleanno…
- È ora di affrontare il mondo.

Continua a leggere

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

%d bloggers like this: