Gli Scarafaggi Non Hanno Re

scarafagginonhannoreGli Scarafaggi Non Hanno Re è la storia diuna colonia di scarafaggi che vivono come parassiti nell’appartamente dell’avvocato Ira. Quando l’avvocato, per svariate ragioni, decide di ripulire la casa inizia una guerra estenuante tra i piccoli insetti e l’uomo. Gli Scarafaggi Non Hanno Re è narrato dal punto di vista di uno scarafaggio, tutta la vicenda è narrata dal basso, molto in basso. Gli scaraggi sono esseri superiore, intelligenti, colti e ritengono l’uomo una creatura inferiore.
Romanzo molto simbolico con più piani interpretativi, dove spesso ci sono abili riflessioni sulla vita, la religione, il linguaggio e la convievenza tra le speci. Forse anche un’allegoria delle vicende ebraiche del vecchio testamento. La lotta per il terriotorio e la soprvivvenza della specie è spietata, la pace e la convivenza di popoli diversi si reggono su equilibri estremamente precari, quando uno dei due viene minacciato la reazione è violenta e senza mediazioni. Tra le due specie non c’è possibilità di dialogo, rimangono solo le armi e la morte
Gli Scarafaggi Non Hanno Re è a tratti divertente, spesso ripetitivo, è troppo cerebrale per coinvolgere fino in fondo. Nonostante la scrittura ricca e interessante, non sempre riesce a coniugare nel giusto equilibrio la razionalità delle riflessioni e le parti di azione, per altro abbondanti ma che nel proseguire della storia diventano sempre più scontante, nonostante le pirotecniche invenzioni dell’autore. Il punto più interessante è sicuramente la visione del mondo da parte degli insetti, dove il mondo degli uomini appare deforme, ridicolo e spesso terrificante, privo di sentimenti e di umanità. Gli Scarafaggi Non Hanno Re ci ricorda che non tutti hanno lo stesso punto di vista, ciò che può sembraci ovvio, scontato e giusto, può essere toltalmente all’opposto, crudele e tragico per altri.

Gli Scarafaggi Non Hanno Re di Daniel Evan Weiss, Feltrinelli collana Universale Economica, p. 248. 8 euro, 2002

,

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

%d bloggers like this:
Disclaimer