Grandi Ustionati

grandiustionatiGrandi Ustionati più che un romanzo è il viaggio nella mente di un personaggio.
Un Io narrante un po ingenuo e perplesso ci racconta la sua vita prima e dopo un grave incidente. Il suo è uno sguardo candido che spesso porta il lettore a chiedersi “ma dove va a parare?”
Probabilmente non “va a parare” da nessuna parte. Ma così è la vita di chiunque. Ci accadono cose grandi e piccole, difficile metterle tutte in fila in un meccanismo a orologeria, dare un senso a tutto. Trovare la soluzione ad ogni enigma succede solo ne La Settimana Enigmistica, e spesso nemmeno lì: non sono mai riuscito a risolvere un rebus.
Ma l’elemento interessante di questo breve romanzo non è l’argomento, se ce nè uno in senso stretto: è lo stile.
L’Io narrante è stupefacente per la capacità di parlare come si parla senza essere volgare o sciatto. Passa da unargomento allaltro anche senza un nesso logioco, solo per libera associazione.
Nori è riuscito a mettere su carta il “rimuginare” di tutti noi. Dimenticandosi di regole grammaticali, lessico e sintassi, almeno all’apparenza.

Grandi Ustionati di Paolo Nori, Einaudi, collana Stile Libero, pp.143, euro 8.26, 2001

,

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

%d bloggers like this:
Disclaimer