La Fiera dei Serpenti

fieraserpentiPer pura coincidenza leggo questo romanzo dopo la strage della Virginiatech. Ovviamente non cè nessun collegamento tra questa novel, scritta trentanni or sono e la cronoca, ma inevitabilmente il milieu sociale rappresentato da Crews sembra quasi suggerire una spiegazione a tanta violenza.
La vicenda si svolge nella cittadina Mystic, Georgia. I protagonisti sono dei bianchi razzisti, falliti e feroci. Gli uomini bianchi sono più bestie dei serpenti velenosi e dei cani da combattimento. I neri ne stanno alla larga, cercano di sopravvivere sullo sfondo.  Leggendo si è mossi più a pietà verso i visicidi serpenti, piuttosto che verso gli uomini. Anche la scrittura è brutale, ridotta allosso, ma unumanità del genere non merita di meglio. La Fiera dei Serpenti è un romanzo violento, senza speranza e senza happy end. Consigliabile solo agli amanti del genere.

La Fiera dei Serpenti di Harry Crews, Meridiano Zero, collana Meridianonero, pp.216, euro 13.50, 2004

,

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

%d bloggers like this:
Disclaimer