La Fine Di Alice

fineAlicepgUn pedofilo condannato all’ergastolo, anche per omicidio, intrattiene una fitta corrispondenza epistolare con una ragazza ventenne. La ragazza condivide le stesse passioni sessuali del suo amico di penna. Lui, innamorato della “lolita”, le dà consigli e soprattutto racconta la sua vicenda personale che lo ha portato fino in carcere. Il pedofilo è un uomo colto, intelligente e, forse, raffinato.

La Fine Di Alice di A. M. Homes è un romanzo duro che non lesina dettagli, specie nelle descrizioni atti sessuali di tutti i generi, fino al parossismo e con qualche tendenza a provocare il “buon gusto” del lettore:”Qualcuno potrebbe pensare ch’io blateri soltanto per procurarti uno shock, ma cos’altro è uno shock se non qualche remota identificazione, segno che ho toccato un punto dolente, sfiorato un nervo – pensaci bene –“

Effettivamente, leggendo le recensioni dei lettori su Anobii, più d’uno è rimasto scioccato e grida allo scandalo e all’orrore. La Fine Di Alice invece è un romanzo che se non altro si stacca, per tema e stile, dal grigiore di una letteratura orami sempre più preoccupata di imitare le serie televisive. Qualcosa di diverso che può piacere o meno, ma che non lascia indifferenti e questo è già qualcosa per un libro.

Trovo un solo punto trovo debole: il narratore. Tutta la vicenda è raccontata dal carcerato che fornisce la sua versione dei fatti, giurando di dire la verità. Una ricostruzione della sua vita che tuttavia, verso la fine, per sua stessa ammissione, non coincide con la versione che ne danno i giudici. Ciò non toglie nulla al romanzo della Homes, tuttavia rimane un dubbio di credibilità, tutto ciò che è narrato è successo o è solo il delirio di un uomo costretto dietro le sbarre? Ma forse poco importa, perché, in senso metaforico è un romanzo di formazione, appunto è la fine di Alice: l’eterna bambina diventa donna.

La Fine Di Alice di A. M. Homes, Minimum Fax, 259pp, 10€, 1996

,

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

%d bloggers like this:
Disclaimer