Le Ombre

Padre, ormai ho raggiunto la tua età, come te ho la barba che mi distingue tra gli uomini come saggio. Saggio. Saggio sarebbe stato dare le spalle al mare e voltarsi solo quando il tramonto copre l’orizzonte, giocare con mio figlio negli anni gioiosi dell’infanzia, godere di mia moglie, delle calde vesti che cuciva per me, e curare le viti.

Vedo queste cose nelle facce serene di chi mi circonda, la sera al banchetto, dopo una giornata di occupazioni consuete e oneste. Non conoscono la tempesta, il brivido dell’acqua sulla pelle, come schiaffo degli dei, la vita che se ne va prima ancora per la paura, la stanchezza che segue la battaglia quando il corpo si lascia andare sulla terra, ancora rossa di sangue, e non gliene importa, il dolore che accompagna la perdita di un amico caduto accanto a te, lasciandoti scoperto. E tu, da solo nelle avversità, davvero ti senti uomo, ogni volta come la prima.
Che avevano di marcio le mie radici che non riuscirono a trattenermi, non so. So che la mia isola non è mai stata tutto per me, come invece è per gli altri, e mia moglie, cara donna dal sorriso rapido, non mi ha mai lusingato di mistero. Non era domanda infinita come Calipso, era solo poche sagge risposte. Non la meritavo. Dovevo vivere di sconquassi e novità, ma non potevo da lei aspettarmi niente del genere. Lei è solo luce, cara Penelope, io ho combattuto le ombre, che ho tuttora dentro, affrontando la paura della morte e la schiuma imbizzarrita dei mari.
Omero, quanto sei simile a me, viviamo nell’ombra tutti e due.
Ho provato a cacciare i fantasmi,e, finchè viaggiavo, quasi li perdevo per strada, avevo mostri veri da domare, ma adesso che io sono tutt’uno con il sedile di pietra e con le piante, che avrei dovuto amare di più, adesso hanno vinto loro. Ho vissuto inquieto, ma ho riempito la mente d’immagini rubate a terre straniere, adesso hanno vinto le ombre.

Torna a MetroBar Home

One comment on “Le Ombre
  1. Pingback: Fragmenta | Calipso

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

%d bloggers like this: