#SAC money, money, money

Incredibile ma vero: Amazon e Lulu pagano. E’ una sensazione strana ricevere dei soldi per gli introiti di un libro. Non sto parlando di casse ricolme di marenghi e dobloni, ma è il concetto. Ciò mi fa molto felice, soprattutto segna che gli ammmmericani lavorano meglio di noi e per questo hanno un’economia migliore della nostra e che un certo tipo di editoria parassitaria è destinata a morire, almeno lo spero. Per Senza Ritorno fatico perfino a farmi dire quante copie hanno venduto in tre anni. Per Sangue al Cuore so esattamente quante copie vendo e mi pagano pure il dovuto. Semplicemente straordinario.

5 comments on “#SAC money, money, money
  1. Interessante,
    Visto che sei un protagonista del self pubblishing, cosa ne pensi di fare un post sulla tua esperienza ?
    In giro c’è solo un mare di luoghi comuni e se qualcuno desidera delle informazioni nuota nel nulla.
    Sarebbe molto apprezzato.
    Ciao e complimenti.

  2. Lo farò, ci sto pensando da un po’ di tempo.
    Preferisco aspettare ancora giusto per riordinare le idee e che taglio dare alla cosa. Perché concordo con te: ci sono troppi luoghi comuni. L’argomento è complesso, va oltre il libro in se, spesso contradittorio e in continua evoluzione.
    Ma prometto che lo scriverò.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

%d bloggers like this:
Disclaimer