Slam, Tutto Per una Ragazza

slamForse perché l’ho letto in lingua originale, ma non mi sembra uno dei migliori del faceto Nick. Hornby scrive sul terreno a lui più congeniale: storie di adolescenti. Tuttavia siamo lontani da About a Boy
La storia non brilla per orginalità, e questo è il meno. Il problema è che questa volta l’umorismo è strascicato, il confronto adulti e ragazzi si basa su madri sagge e padri assenti, che non hanno molto da dire, se non consigli di un’ovvietà imbarazzante. Qualche battuta decente Nick riesce a mettercela, cose del tipo: “Definitly avoid going out with ugly girls who say they want to be models. Not because they’re ugly, but because they’re mad.” (p. 44) Putroppo non c’è molto altro.
Lo scrittore più cool della Londra new labour di solito scrive manuali su come diventare cool nella Londra new labour, adesso che Tony se ne è andato Hornby sembra rimanere attaccatto ai simboli più che alla sostanza. Non è sufficiente parlare di un Tony Hawks (ma chi è costui?), Starbuck, Green Day e McDonald per essere cool.
Anche lo stile, da quello che fatiscosamente intuisco, vorrebbe essere colloquiale, giovanile e though e tutto il resto, forse invecchio: è abbastanza fastidioso. Spero che il traduttore italiano sia riuscito a rivitalizzarlo.
Nel complesso Slam è un libro leggibile, forse divertente, sicuramente c’è di meglio.

Slam, Tutto Per una Ragazza di Nick Hornby, Penguin, p. 341, 2008 (titolo italiano: Tutto per Una Ragazza, Guanda)

,

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

%d bloggers like this: