Stroncature preventive

Mentre sto spalando refusi e errori vari dal manoscritto di Centosette. Prezioso il contributo degli amici che si stanno sottoponendo alla lettura di questa mezza follia di romanzo. Ricevo messaggi che mi lasciano framcamente perplesso. Gente stupita che abbia scritto qualcos’altro. Mi davano per morto? Poiché mi diverto a scrivere storielle di vario genere che cosa c’è di strano se ne scrivo un’altra?
Gente che non ha letto Centosette e nemmeno i due romanzi precedenti ma già stronca questo  che nemmeno è uscito e magari non esce nemmeno, è terminato ma potrei anche cambiare idea e tenermelo per me, parenti e amici. Veggenti.

La faccenda è abbastanza singolare,  che importanza ha se scrivo un altro libro o no? Nessuno è obbligato  a leggerlo.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

%d bloggers like this: