The Millionaire

themillionaireRiuscire a tirare fuori un film, vedibile, dalle domande di un quiz televisivo è un’impresa non da poco. Boyle ci riesce con buoni risultati di immagini e ritmo, con una messaggio di fondo po’ sospetto. Danny Boyle, dal punto di vista registico, ha la stessa incisività dei suoi primi, i migliori, due film: Piccoli Omicidi tra Amici e Trainspotting. Forse indugia troppo su una fotografia sporcapatinata e sequenze da video clip, da dimenticare il finale in stile bolliwooddiano. The Millionaire ha la pretesa di fornire un quadro completo della società indiana: i poveri delle bidonville, i ricchi e famosi, i deliquenti, l’amore e gli scontri religiosi. Forse un po’ troppi elementi da concetrare in un paio d’ore.
The Millionaire è stato criticato perché un ragazzo che cresce tra i paria non potrà mai partecipare a “Chi vuole essere milionario” parlando con “proprietà di linguaggio”. Nella realtà sono certo che sia vero. Ma questo non è cinemà verité: è fiction. Nella relatà difficilmente baciando rospi si ottengono principi e principesse. Qualche dubbio sul paradigma del film. Per ottenere ciò che volete dovete guadagnarvelo, impegnarvi perché volere è potere. Se siete disposti, letterelamente, ad un bagno in una pozza di escrementi per raggiungere il vostro obiettivo allora nulla vi fermerà. E fin qui siamo alla comune vulgata della nostra società. The Millionaire aggiunge anche che i soldi servono ad ottenere la donna che amate, ovviamente bellissima. Cioè se siete poveri è un po’ colpa vostra e dovrete probabilmente accontentarvi di un partner ai limiti del presentabile: i soldi comprano anche l’amore. Forse è anche vero, tuttavia su questo aspetto non mi sembra chiara la posizione del film: ci sta dicendo che “i buoni” non esistono? che l’unico valore è il denaro? Mi domando se sia plausibile che miliardi di persone che al mondo muoiono di fame siano totalmente colpevoli, se manchino solo di forza di volontà. Siamo certi che se tutti avessero la stessa determinazione di The Milionnaire il mondo sarebbe popolato da sei miliardi di ricchi sfondati?

The Millionaire di Danny Boyle, 120 min, colore, UK, 2008
I dettagli tecnici su Imdb clicca qui

,

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

%d bloggers like this:
Disclaimer